Tavolo Dad
Casa e Giardino

La perfetta postazione di lavoro per i bambini in Dad

Come facilitare i nostri figli nella didattica a distanza con la magia del Fai da te

Alzi la mano chi sta facendo i conti, di nuovo, con la didattica online e non una ha postazione di lavoro per i bambini!

È passato più di un anno dall’inizio della pandemia e da un anno ci ritroviamo, a momenti alterni, a dover condividere e rivedere gli spazi di casa per adattarli alle esigenze dei nostri figli, oltre che alle nostre necessità lavorative e di quotidianità.

Dobbiamo ammetterlo però: nel corso dei mesi, e con non pochi sacrifici, abbiamo fatto anche tanti passi avanti e molti bambini e ragazzi sono riusciti ad adattarsi, con il loro spirito, alle nuove regole del gioco.

Ma come possiamo migliorare ancora di più la loro esperienza didattica a casa? Per la situazione presente, ma anche per le esigenze future? Come possiamo migliorare ulteriormente la loro e la nostra vita quotidiana?

L’idea viene dal Fai da Te!

Tutti vorremmo che questa situazione finisse presto, ma di sicuro abbiamo imparato che con creatività ed intraprendenza è sempre possibile migliorare la propria condizione… e addirittura divertirsi a farlo!

Noi pensiamo che mettersi all’opera, insieme, per costruire qualcosa di funzionale e concreto in un mondo sempre più digitale, sia la risposta giusta.

Quindi, come progettare e realizzare una perfetta postazione di lavoro per i bambini in DAD?

Iniziate subito a progettarlo rigorosamente insieme ai vostri figli e a pensare come personalizzarlo rendendolo davvero loro. Uno spazio che anche in futuro potrà trasformarsi, essere riutilizzato ed amato.

COME TRASFORMARE LE DIFFICOLTÀ DELLA DAD IN VANTAGGI

Partiamo da una semplice riflessione.

Quando la DAD è attiva, i bambini fanno pochi spostamenti: non si recano più a scuola per poi tornare a casa e svolgere un’attività di studio nella loro camera o in altri luoghi e soprattutto non possono giocare con i loro coetanei al parco o a casa come vorrebbero, hanno limitazioni nel fare sport e qualsiasi altra attività esterna.

Per giorni e giorni consecutivi si alzano nella loro stanza e trascorrono lì e in casa la maggior parte del tempo che prima era organizzato in modo completamente diverso.
Ma per fortuna, anche se non si può viaggiare più di tanto nei luoghi, lo si può fare con l’immaginazione…e quella dei bambini è infinita!

Per questo è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e costruire insieme a loro uno spazio del tutto nuovo in cui potranno trascorrere solo le ore dedicate alla didattica online e allo studio, per poi poter andare a giocare o a riposare con l’impressione di “aver trascorso un po’ di tempo a scuola”.

Ma come costruire una nuova postazione di lavoro ex novo?

Molti degli elementi che la compongono, in realtà, sono proprio sotto i vostri occhi! Basta sfruttarli e sceglierli nel modo giusto. Ecco alcuni consigli per cominciare a progettare!

1. Individuare lo spazio:

Partiamo dalla scelta del luogo.

Scegliete un luogo, un angolo della casa che possa piacere al bambino: sarà quello in cui potrà “sentirsi a scuola”. Questo spazio d’ora in poi, ricordatelo bene, sarà dedicato solo a lui e dovrà essere sacro, come importante è il vostro spazio e la vostra postazione di lavoro.

Assicuratevi che lo spazio sia libero e ordinato, oppure liberatelo apposta rendendolo pulito e confortevole. Fate attenzione che anche i muri siano freschi e puliti, è molto più importante di quanto sembri.

Se i muri necessitano di manutenzione, valutate di ripitturarli!

2. Verificare la funzionalità

Dobbiamo assicurarci che l’angolo della casa scelto abbia delle prese per ricaricare i dispositivi oppure dovrete munirvi di prolunghe.

Se siete nella stessa stanza, per necessità, sarà meglio scegliere un posizionamento che vi prevenga dall’ inquinare i vostri sfondi video reciprocamente.

3. Considerare la luce

La luce è importantissima: se l’angolo scelto è vicino ad una finestra luminosa, direzionate la postazione in modo che ci siano meno riflessi possibili sul dispositivo usato per la DAD e che il bambino non si faccia ombra da solo quando scrive o legge su carta.

Le fonti di luci principali non devono stare di fronte agli schermi, per questo scegliete bene come sfruttare la luce naturale e quella di una lampada da scrivania.

4. Verificare la connessione

Non c’è bisogno di ricordarlo, la connessione internet è fondamentale. Verificate che sia ottimale e se non lo è, valutate l’acquisto di un ripetitore per il Wi-Fi.

5. Dividere lo spazio senza bisogno di muri

Potete usare dei tappeti, possibilmente morbidi e dai colori piacevoli che delimitano simbolicamente uno spazio, oppure servirvi di mobili che potete spostare, come cassettiere o il divano.

6. Considerate i colori

Mentre organizzate lo spazio, soffermatevi e cominciate a fare un elenco dei colori e degli oggetti (lampade, portapenne, ma anche piantine) che vorrete inserire. Pensate a quali colori potete usare in base all’ambiente e alle preferenze dei vostri figli.

I colori di uno spazio di lavoro vanno scelti con cura e per aiutarvi a farlo ecco un elenco di colori e di effetti che producono sulle emozioni.

Giallo: tipico del pensiero ottimista, creativo, richiama l’attenzione;

Rosso: rimanda all’energia, ma anche ad una sensazione di urgenza, può stimolare l’appetito. Valutate bene se è il caso di usarlo;

Blu: suggerisce calma, tranquillità, può anche essere il colore della comunicazione e della tristezza. Se però viene scelto perché ricorda il mare o il cielo, è un colore perfetto;

Verde: dà una sensazione di stabilità, è un colore legato alla natura. A seconda delle tonalità, può calmare o indurre autostima. Fate attenzione perché, insieme al rosso, questo colore può stimolare l’appetito;

Arancio: è il colore dell’attenzione della ricerca e dello studio, dell’attività;

Viola: è il colore della regalità, della passione e dell’amore;

Rosa: comunica morbidezza, sensibilità e fragilità allo stesso tempo;

7. Il tavolo:

Fatte queste importanti considerazioni, potete occuparvi della parte più divertente! Costruire o rivalutare il tavolo di lavoro!

Scegliete le misure in base allo spazio a disposizione, ma sappiate che un banco spazioso sarà la soluzione migliore per contenere i dispositivi video e quelli cartacei, senza dimenticare eventuali lampade e altri oggetti.

Per quanto riguarda le altezze del piano di lavoro e delle sedute, ecco quali sono le misure standard da prendere in considerazione:

Statura ragazzi cm. 80- 95 / h seduta 21 / h banco 40;
Statura ragazzi cm. 93-116 / h seduta 26 / h banco 46;
Statura ragazzi cm. 108-121 /  h seduta 31 / h banco 53;
Statura ragazzi cm. 119-142 / h seduta 35 / h banco 59;
Statura ragazzi cm. 133-159 / h seduta 38 / h banco 64;
Statura ragazzi cm. 146-176 / h seduta 43 / h banco 71;
Statura ragazzi cm. 159-188 / h seduta 46 / h banco 76;

Allo stesso modo, in base alle necessità, potete valutare la costruzione di un tavolino basso, “in stile giapponese”, dell’altezza di 24 cm circa e far sedere il bambino su dei cuscini colorati o su un tappeto morbido.

Come principale materiale di costruzione vi consigliamo di utilizzare il legno, uno dei materiali più reperibili ed ecologici, più facili da decorare e più amati dai bambini.

Mi raccomando, è importante coinvolgere i bambini o i ragazzi nella fase di progettazione dello spazio, lasciandoli esprimere le loro idee e rendendo questa esperienza un divertente gioco manuale.

Per quanto riguarda la sedia, provate a sceglierne una già presente in casa, purché sia comoda e funzionale allo spazio.

Ma ora è giunto il momento di mettersi all’opera!

Ecco tre soluzioni per la postazione di lavoro per i bambini da cui prendere spunto in base al materiale, alle conoscenze e al tempo che avete a disposizione.

SOLUZIONE READY – MADE

Se in casa avete un mobile o dei tavoli in legno grezzo, preparatevi a riutilizzarli, adattarli e decorarli insieme a vostro figlio!

Quello che potete fare per divertirvi è semplicemente riverniciarli e decorarli. Per questo avrete bisogno di vernici e sverniciatori (vedi “soluzione aspiranti tuttofare” qui sotto).

SOLUZIONE ASPIRANTI TUTTOFARE

Ecco l’occorrente per la postazione di lavoro per i bambini:

– tavola di legno grezzo di un buono spessore e delle misure necessarie (potete anche riutilizzare qualcosa che avete in casa, anche già verniciato, sverniciandolo con Camp Stripgel sverniciatore universale);

– gambe regolabili in metallo;

– viti e trapano (trovate un’offerta limitata del trapano Battente Bosch Easy Impact 550 sul nostro negozio online!);

– vernici per legno (trovate tutta la qualità delle vernici Brignola qui);

Ora che avete tutto non vi resta che fissare le gambe in metallo ai 4 lati della tavola di legno già pronta, decorarla con i colori che avete scelto e perché no, con disegni da realizzare insieme ai bambini!

SOLUZIONE FALEGNAMI PROVETTI

Per i più appassionati, daremo solo delle indicazioni generali e utili spunti pratici. Mi raccomando, prima di acquistare l’occorrente, calcolate quanto materiale vi servirà in termini di misure per la vostra postazione di lavoro per i bambini in Dad!

Innanzitutto munitevi di:

– tavole di legno grezzo di un buono spessore;

– dei listelli (magari da 10 per 10 cm e di una lunghezza totale di 250 cm);

– un trapano (tra l’altro non perdetevi l’offerta limitata del trapano Battente Bosch Easy Impact 550 sul nostro negozio online!);

– una sega da tavolo per le rifiniture;

– una sega circolare (ecco alcune disponibili sul nostro sito);

– viti e tutto l’occorrente per effettuare fori a tasca;

– vernici per legno;

– colla per legno;

– vernici colorate e non tossiche;

e poi seguite i seguenti spunti:

PASSO 1:

Prendete una delle tavole più grandi, per esempio da 200×60 cm e tagliatela in 5 tavole della lunghezza di 60 cm x 15/20m cm. Praticate dei fori a tasca e unitele tramite colla e viti.

postazione di lavoro per bambini in dad

PASSO 2:

Misurate la larghezza totale del piano creato e tagliate altre due tavole di questa misura con una sega circolare. Poi con colla per legno e viti nei fori a tasca fissatele ai due lati del piano.

Dad 2

PASSO 3:

Ora create un telaio rettangolare da fissare sotto la base appena creata (racchiuderà le gambe del tavolo). Fatelo di dimensioni più piccole rispetto al piano appena ottenuto e fissatelo ad esso tramite viti a testa tonda. Si dovrebbe mantenere una distanza di circa 10 cm da ogni bordo del piano.

Dad 3

PASSO 4:

Prendete i listelli da 10×10 e tagliateli in 4 pezzi dell’altezza desiderata per le gambe. Fissatele al piano del tavolo (all’interno del telaio tramite fori a tasca e con la colla per il legno al piano).

dad table 4

PASSO 5:

Non vi resta che trattare il legno con le vernici apposite, oppure di colorarlo a seconda delle vostre scelte.

abbellisci la postazione di lavoro per bambini

 

Siete pronti a divertirvi e a creare la nuova  postazione di lavoro per i bambini in DAD?

Anche se avete paura di sbagliare e se dovrete rifare o aggiustare alcune scelte non temete! Sarà certamente un’attività che vi permetterà di passare dei momenti divertenti e felici insieme, renderà indietro una sensazione di manualità e di seppur leggera attività fisica, ma soprattutto insegnerà a voi e ai vostri figli una lezione importante: non importa quanto siano grandi le avversità, insieme si può sempre trovare una soluzione!

Lascia un commento